Off Top’ estratto del Disruptive Talks podcast S01E03. Ascolta l’episodio in Audio Podcast.
Il trailer della serie "Il Problema dei Tre Corpi" (Marzo 2024, Netflix) in fine di articolo.

Su questa puntata S01E03, concludiamo con un “Off Topic” dedicato a Liu Cixin.

Ne parlavo già durante il Newstalk, raccontando questa scoperta scientifica recente di due pianeti che navigano nello spazio senza stelle, facendo il paragone con il film The Wandering Earth, ispirato all’omonima novella pubblicata nel 2000 da Liu Cixin (mentre il sole sta morendo, gli umani riescono a far uscire la Terra dall’attrazione solare grazie a propulsori giganti, per partire ai confini dello spazio alla ricerca di una nuova stella).

Ne ho quindi approfittato per approfondire Liu Cixin, essendo da qualche anno il mio autore di fantascienza preferito in assoluto (lo preferisco ad Asimov, Herbert, Barjavel e altri, per intenderci….) e mettere in luce il suo capolavoro, Il Problema dei Tre Corpi. E forte considerando le importanze debolezze di Liu Cixin nella caratterizzazione dei personaggi; la forze della storia va ben oltre questa lacune.

Abbonati alla newsletter per maggiori articoli e approfondimenti:

Il Problema dei Tre Corpi

Pubblicata tra il 2006 e il 2010, quest’opera monumentale ha ottenuto un successo globale dopo la traduzione in inglese, culminato con la vittoria del premio Hugo 2015, il più importante riconoscimento della fantascienza.

I tre romanzi iniziano durante la Rivoluzione Culturale in Cina, quando Ye Wenjie, una giovane astrofisica vittima di persecuzioni e violenze in quel periodo turbolento, concepisce l’idea di inviare segnali nello spazio, e si concludono miliardi di anni dopo quel fatto, durante… la fine dell’universo.

Si tratta di un’opera di una grandiosa ambizione, sostenuta da una quantità immensa di ricerche scientifiche che rendono la narrazione plausibile e coinvolgente, capace di cambiare il modo di guardare l’universo.

Ora questo capolavoro sta per sbarcare sul piccolo schermo grazie a Netflix, che ne trarrà una serie TV attesissima dagli appassionati di fantascienza. Con un cast stellare e la produzione degli autori del Trono di Spade, “Il problema dei tre corpi” arriverà sulla piattaforma a Marzo 2023. Questa serie fara quindi concorrenza alle serie cinese (Tencent) “Three Body“, gia disponibile su Viki.

Nonostante l’abbia letta relativamente di recente, posso affermare che si tratta di un’opera che ha avuto uno degli impatti più forti sul mio immaginario e sulle mie letture successive.

Ciò che mi ha colpito maggiormente è la capacità dell’autore di tratteggiare in modo estremamente realistico e plausibile gli aspetti sociologici, psicologici e comportamentali associati agli eventi narrati. Per tutta la lettura una parte considerevole della mia mente è rimasta focalizzata sull’analizzare la verosimiglianza di ogni avvenimento, reazione collettiva o scelta dei personaggi.

Liu Cixin si dimostra un maestro nell’arte di plasmare trame incredibili e al contempo costruire intorno ad esse un mondo coerente e credibile. Forse è proprio questa sua abilità nel fondere immaginazione sfrenata e rigore logico uno degli elementi che più ho apprezzato di quest’opera.

I tre libri, pur diversissimi tra loro, brillano tutti di luce propria. La trilogia nel suo complesso mi ha segnato nel profondo, regalandomi una prospettiva nuova sull’universo (la sua teoria della “foresta oscura” po davvero farvi passere notti insonni…) e sulla natura umana. Un viaggio ai confini della realtà che nessun appassionato di fantascienza dovrebbe farsi sfuggire.

Recensioni della trilogia e trailer della futura serie Netflix

Selezione di recensione del libro Il Problema dei Tre Corpi” (fonte):

“I fan della fantascienza spesso si vantano della diversità e universalità del loro genere preferito. Ora hanno un classico esempio da indicare, che incarna quella diversità con la sua prospettiva unica. Non è una lettura da pagina-giallo, ma è densa di meraviglia e esperienze umane che pochi di noi hanno dovuto affrontare.”

Tom Shippey, The Wall Street Journal

“Straordinarie estrapolazioni della scienza conosciuta e affascinanti commenti sull’intreccio tra scienza e politica nella Cina di oggi. Racconti su scala grandiosa e selvaggiamente ambiziosi, che possono evocare un senso di meraviglia unico per il genere.”

Michael A. Morrison, World Literature Today

“Un classico moderno che i fan di hard science fiction apprezzeranno, nonostante una characterizzazione debole e troppo artificiosa per coinvolgere emotivamente.”

Matt Hilliard, Strange Horizons

“Liu offre una varietà di avventure lungo il percorso. E lo scontro tra chi crede nella scienza e chi cerca di minarla crea una tensione coinvolgente, con un’ambiguità tra bene e male che dà profondità alla storia.”

M.A. Orthofer, The Complete Review

“Forse la cosa più sorprendente per me è che un romanzo strutturato e raccontato in questo modo sia uno dei romanzi di maggior successo che abbia mai sentito. È estremamente leggibile, accattivante e coinvolgente, nonostante sia quasi un testo ostile nel modo in cui si rifiuta di invitare il lettore.”

Edward J. Rathke, Entropy