Newstalk completo con la pillola sull’EU AI ACT.

Questa pillola anche disponibile in versione audio podcast nell’episodio S01E05 del Disruptive Talks (Spotify, Apple Podcasts, Deezer, Amazon Music…).

欧盟在监管人工智能(AI)方面面临着关键时刻。所谓的“人工智能法案”,即拟议的人工智能监管,可能会因“监管捕获”现象而受到损害,即政府似乎是为了大公司的利益而不是公共利益行事。

什么是欧盟人工智能法案?

L’EU AI Act rappresenta una proposta legislativa avanzata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di stabilire un quadro normativo completo per lo sviluppo, la commercializzazione e l’uso dell’intelligenza artificiale in Europa. Questa iniziativa pionieristica mira a promuovere l’innovazione nell’ambito dell’IA, garantendo al contempo che tali tecnologie siano sicure, trasparenti, tracciabili, non discriminatorie e conformi ai diritti fondamentali delle persone e delle aziende.

Il regolamento proposto introduce un approccio basato sul rischio, classificando i sistemi di IA in quattro categorie: rischio inaccettabile, rischio elevato, rischio limitato rischio minimo. Per ciascuna categoria, vengono imposti obblighi e requisiti specifici, che vanno dal divieto totale per i sistemi di IA considerati una minaccia per la sicurezza pubblica, fino a semplici obblighi di trasparenza per le applicazioni a basso rischio.

L’AI Act mira inoltre a stabilire standard tecnici armonizzati, procedure di valutazione della conformità e meccanismi di vigilanza del mercato per garantire l’applicazione coerente delle norme in tutta l’UE. Inoltre, la proposta prevede la creazione di un Comitato europeo per l’intelligenz

现状分析

近日在一次技术会议上,有关《人工智能法案》的谈判陷入僵局,法国和德国强烈反对对所谓人工智能“基本模型”进行任何监管。这种抵制似乎受到了政治关系密切的国内人工智能公司的影响,例如 Mistral 和 Aleph Alpha。面对这一立场的转变,欧洲议会的代表们离开了会议室以示抗议,认为基本模型的监管是一条不可逾越的红线。

Abbonati alla newsletter per maggiori articoli e approfondimenti:

未来展望

接下来的几天对于打破僵局并在 12 月 6 日下一场三方对话之前达成协议至关重要。如果找不到解决方案,本届立法机构可能不会出台人工智能法案,也不清楚下一个立法机构会发生什么。一些欧洲国家首都认为该提议监管过度,甚至可能希望出现这样的结果。此外,虽然欧盟最初在人工智能监管方面拥有先行者的优势,但美国和英国等其他国家正在成为关键参与者,欧盟有可能在该领域失去影响力。
如果马克龙和肖尔茨的封锁持续下去,任何与生成人工智能相关的负面事件都可能引发人们的疑问:是否可以通过更有效的监管来避免这些事件。 《人工智能法案》的未来是不确定的,欧盟在人工智能全球治理中保持主导作用的能力也随之而来。

Aggiornamento al 15/05/2024

Dopo un lungo e intricato processo di trattativa, l’Unione Europea ha finalmente raggiunto un importante traguardo nella regolamentazione dell’intelligenza artificiale. Il 13 marzo 2024, il Parlamento Europeo ha approvato l’AI Act con una maggioranza significativa di 523 voti favorevoli, 46 contrari e 49 astenuti. Questa legge, la prima del suo genere a livello mondiale, istituisce un quadro normativo completo e autonomo per la regolamentazione dell’IA nell’UE.

L’AI Act introduce regole standard sulla qualità dei dati, trasparenza, supervisione umana e responsabilità che si applicano uniformemente a tutti gli Stati membri dell’Unione. Le disposizioni del regolamento riguardano l’intero ciclo di vita dei sistemi di intelligenza artificiale, dalla fase di progettazione allo sviluppo, dalla commercializzazione all’utilizzo e coprono una vasta gamma di settori come sanità, trasporti, istruzione, servizi finanziari e forze dell’ordine.

Una delle innovazioni principali introdotte dall’AI Act è l’impegno per i fornitori di sistemi AI ad alto rischio adottare una valutazione di conformità prima di mettere in commercio i loro prodotti nel mercato europeo. Inoltre, il regolamento prevede la creazione di un registro pubblico dei sistemi AI ad alto rischio per garantire la trasparenza e facilitare un monitoraggio efficace.

Le violazioni dell’AI Act potrebbero comportare sanzioni severe con multe fino a 35 milioni di euro o il 7% del fatturato annuo globale per le infrazioni più gravi.Queste disposizioni potrebbero avere un impatto significativo sull’ambiente aziendale in Europa e nel mondo, incoraggiando le imprese a adottare pratiche responsabili e trasparenti nello sviluppo e nell’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale.

L’AI Act diventerà operativo 20 giorni dopo la sua pubblicazione nel Giornale Ufficiale dell’Unione Europea, prevista tra maggio e giugno 2024. La maggior parte delle regole diventerà effettiva due anni dopo l’entrata in vigore, con alcune eccezioni per i sistemi AI proibiti (applicabili dopo sei mesi) e i modelli AI generativi (applicabili dopo 12 mesi).

L’introduzione dell’AI Act rappresenta un momento cruciale per l’Unione Europea, confermando il suo ruolo guida nella regolamentazione della tecnologia su scala globale. Nonostante le prime sfide e le critiche, l’approccio europeo alla governance dell’intelligenza artificiale stabilisce nuovi standard a livello mondiale, favorendo lo sviluppo di tecnologie innovative rispettose dei diritti fondamentali e della sicurezza dei cittadini.

Tuttavia, per implementare efficacemente l’AI Act sarà necessario un impegno continuo da parte delle istituzioni europee, degli Stati membri e degli attori interessati. Sarà cruciale garantire una corretta applicazione delle normative in tutta l’Unione Europea, promuovere la collaborazione internazionale per evitare frammentazioni normative e sostenere la ricerca e l’innovazione responsabile nel campo dell’intelligenza artificiale.

发表评论

您的电子邮箱地址不会被公开。 必填项已用*标注